Vai al contenuto

Comunicato stampa del Consiglio dei Ministri n. 60

Il Consiglio dei Ministri si è riunito venerdì 11 febbraio 2022, alle ore 12.25 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Mario Draghi. Segretario, il Sottosegretario alla Presidenza Roberto Garofoli.

*****

GIUSTIZIA

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della giustizia Marta Cartabia, ha deciso di apportare alcune modifiche al disegno di legge sull’ordinamento giudiziario e sulla composizione del Consiglio superiore della magistratura (CSM), già incardinato in Parlamento. 

*****

PESTE SUINA

Misure urgenti per arrestare la diffusione della peste suina africana (PSA) (decreto-legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti per arrestare la diffusione della peste suina africana (PSA).

L’intervento mira alla eradicazione della peste suina africana nei cinghiali presenti sul territorio nazionale e a prevenirne la diffusione tra i suini d’allevamento, per assicurare la salvaguardia della sanità animale, del sistema produttivo nazionale e delle esportazioni.

Il testo attribuisce alle regioni il compito di predisporre, entro trenta giorni, il Piano regionale di interventi urgenti per la gestione, il controllo e l’eradicazione nella specie cinghiale e nei suini da allevamento della PSA, previo parere dell’ISPRA e del Centro di referenza nazionale per la peste suina, elaborato, in conformità al Piano nazionale. Al fine di assicurare il corretto e tempestivo svolgimento delle attività previste dai piani approvati, è prevista la nomina di un Commissario straordinario, il cui incarico è svolto a titolo gratuito, con il compito di coordinare le azioni di prevenzione poste in essere.

Il Commissario straordinario, in particolare, coordina i servizi veterinari delle aziende sanitarie locali competenti per territorio e verifica la regolarità dell’abbattimento e distruzione degli animali infetti e dello smaltimento delle carcasse di suini, nonché le procedure di disinfezione svolte sotto il controllo della ASL competente.

*****

ISTITUTI DI RICOVERO E CURA

Delega al governo per il riordino della disciplina degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, di cui al decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288 (disegno di legge)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della salute Roberto Speranza, ha approvato un disegno di legge che delega il governo al riordino della disciplina degli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS), di cui al decreto legislativo 16 ottobre 2003, n. 288.

Nell’ambito della “Missione 6 – Salute” del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) è prevista, entro il 2022, l’entrata in vigore di un decreto legislativo per il riordino della rete degli IRCCS al fine di rafforzare e migliorare il rapporto fra ricerca, innovazione e cure sanitarie.

Il disegno di legge approvato stabilisce i principi di delega volti al raggiungimento di questa milestone europea.

In particolare, saranno introdotti criteri e standard internazionali per il riconoscimento e la conferma del carattere scientifico di IRCCS, con la valutazione dell’impact factor, della complessità assistenziale e l’indice di citazione, per garantire la presenza di sole strutture di eccellenza. Saranno definite le modalità di individuazione di un bacino minimo di riferimento per ciascuna area tematica, per rendere la valutazione per l’attribuzione della qualifica IRCCS più coerente con le necessità dei diversi territori. Fra gli obiettivi, lo sviluppo delle potenzialità degli istituti e la valorizzazione dell’attività di trasferimento tecnologico.

*****

PROGRAMMA STATISTICO NAZIONALE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro per la pubblica amministrazione Renato Brunetta, ha deliberato l’approvazione del Programma statistico nazionale (PSN) e degli altri atti di programmazione della statistica ufficiale per il triennio 2020-2022, ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo 6 settembre 1989 n. 322.

Il PSN, predisposto dall’ISTAT, stabilisce le rilevazioni statistiche di interesse pubblico affidate al Sistema statistico nazionale, ha durata triennale ed è aggiornato annualmente con la stessa procedura seguita per la sua approvazione.

*****

CONTRATTI COLLETTIVI

Il Consiglio dei Ministri ha autorizzato il Ministro per la pubblica amministrazione, Renato Brunetta, a esprimere il parere favorevole del governo sull’ipotesi di Contratto collettivo nazionale di lavoro del personale dell’Area dirigenziale della Presidenza del Consiglio dei Ministri relativo al triennio 2016-2018, sottoscritta il 24 marzo 2021 dall’Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN) e dalle confederazioni e organizzazioni sindacali di categoria rappresentative.

*****

NOMINE

Il Consiglio dei Ministri ha deliberato:

  • su proposta del Presidente Mario Draghi, acquisito il parere del Consiglio di Presidenza della Corte dei conti, la nomina a Consigliere della Corte del Generale di Corpo d’Armata dei carabinieri Ilio Ciceri, nell’ambito dell’aliquota dei posti riservati al Governo;
  • su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, la nomina del Prefetto dott. Felice Colombrino a Commissario per il coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso.

*****

RICORSI ALLA CORTE COSTITUZIONALE

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, ha deliberato le seguenti determinazioni d’intervento in giudizi di legittimità costituzionale:

  • giudizio promosso dalla regione Toscana avverso l’articolo 4, comma 1-septies, lettere a), b), ed e), e comma 1-novies del decreto-legge 10 settembre 2021 n. 121, recante “Disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, del Consiglio superiore dei lavori pubblici e dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali”, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2021 n. 156;
  • giudizio di legittimità costituzionale promosso dalla regione Friuli-Venezia Giulia avverso l’articolo 4, commi 1-septies, 1-octies e 1-novies del decreto-legge 10 settembre 2021, n. 121 recante “Disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, del Consiglio superiore dei lavori pubblici e dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali”, come introdotti dalla legge 9 novembre 2021, n.156.

*****

LEGGI REGIONALI

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Mariastella Gelmini, ha esaminato trentadue leggi regionali e ha deliberato di impugnare la legge della Regione Lombardia n. 23 del 16/12/2021, “Seconda legge di revisione normativa ordinamentale 2021”, in quanto talune disposizioni in materia di paesaggio, ponendosi in contrasto con la normativa statale ed europea, violano gli articoli 3, 5, 117, primo comma e secondo comma, lett. p) ed s), e 118, primo e secondo comma, della Costituzione, nonché il principio di leale collaborazione.

Inoltre, il Consiglio dei Ministri ha deliberato di non impugnare: la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 22 del 10/12/2021 “Disposizioni in materia di politiche della famiglia, di promozione dell’autonomia dei giovani e delle pari opportunità”; la legge della Regione Lombardia n. 22 del 14/12/2021 “Modifiche al Titolo I e al Titolo VII della legge regionale 30 dicembre 2009, n. 33 (Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità)”; la legge della Regione Basilicata n. 58 del 13/12/2021 “Disposizioni in materia sanitaria”; la legge della Regione Basilicata n. 59 del 15/12/2021 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2021”; la legge della Regione Piemonte n. 32 del 15/12/2021 “Modifiche alla legge regionale 26 gennaio 2009, n. 2 (Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport montani invernali ed estivi e disciplina dell’attività di volo in zone di montagna) e adeguamento al decreto legislativo 28 febbraio 2021, n. 40 (Attuazione dell’articolo 9 della legge 8 agosto 2019, n. 86, recante misure in materia di sicurezza nelle discipline sportive invernali)”; la legge della Regione Piemonte n. 33 del 15/12/2021 “Disposizioni finanziarie e variazione del bilancio di previsione 2021-2023”; la legge della Regione Puglia n. 49 del 16/12/2021 “Modifiche alla legge regionale 11 gennaio 1994, n. 3 (Norme per il funzionamento dei Gruppi consiliari)”; la legge della Regione Sardegna n. 19 del 16/12/2021 “Riconoscimento di debiti fuori bilancio ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettere d) ed e), del decreto legislativo n. 118 del 2011 e autorizzazione di spese non rientranti tra i debiti fuori bilancio di cui all’articolo 73 del decreto legislativo n. 118 del 2011”; la legge della Regione Calabria n. 32 del 15/12/2021 “Istituzione dell’ente di governance della sanità regionale calabrese denominato ‘azienda per il governo della sanità della regione Calabria azienda 0’”; la legge della Regione Calabria n. 33 del 16/12/2021 “Razionalizzazione e miglioramento dell’offerta assistenziale nel territorio regionale”; la legge della Regione Lazio n. 19 del 20/12/2021 “Disposizioni per l’adeguamento della normativa e del bilancio regionale al giudizio di parificazione del rendiconto generale per l’esercizio finanziario 2020”; la legge della Regione Veneto n. 34 del 15/12/2021 “Collegato alla legge di stabilità regionale 2022”; la legge della Regione Veneto n. 35 del 17/12/2021 “Legge di stabilità regionale 2022”; la legge della Regione Veneto n. 36 del 20/12/2021 “Bilancio di previsione 2022-2024”; la legge della Regione Marche n. 35 del 13/12/2021 “Istituzione dell’Agenzia per il turismo e l’internazionalizzazione delle Marche (ATIM). Modifiche alle leggi regionali 11 luglio 2006, n. 9 e 30 ottobre 2008, n. 30”; la legge della Regione Marche n. 36 del 14/12/2021 “Modifiche alla legge regionale 20 aprile 2015, n. 19 (Norme in materia di esercizio e controllo degli impianti termici degli edifici)”; la legge della Regione Marche n. 37 del 14/12/2021 “Modifiche alla legge regionale 16 gennaio 1995, n. 10 (Norme sul riordinamento territoriale dei Comuni e delle Province nella Regione Marche)”; la legge della Regione Abruzzo n. 24 del 15/12/2021 “Adeguamento dell’ordinamento regionale agli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea. Disposizioni per l’adeguamento della normativa regionale ai principi di libertà di stabilimento e di libera prestazione dei servizi, semplificazione e tutela della concorrenza, in materia di pacchetti turistici e servizi turistici collegati, nonché in materia di B&B Bed and breakfast. Disposizioni per l’adeguamento della normativa regionale alla Comunicazione della Commissione europea (2016/C 262/01) sulla nozione d’aiuto di Stato, in materia di concessione di agevolazioni fiscali (Legge europea regionale 2021)”; la legge della Regione Abruzzo n. 25 del 15/12/2021 “Partecipazione della Regione Abruzzo all’Istituto Nazionale Tostiano”; la legge della Regione Abruzzo n. 26 del 21/12/2021 “Tutela e valorizzazione del patrimonio linguistico regionale abruzzese”; la legge della Regione Abruzzo n. 28 del 21/12/2021 “Contributo a sostegno dell’acquisto di dispositivi per contrastare l’alopecia secondaria e attività di supporto in favore dei pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia”; la legge della Regione Abruzzo n. 29 del 21/12/2021 “Disposizioni relative al servizio regionale di controllo funzionale e taratura o regolazione delle irroratrici agricole”; la legge della Regione Abruzzo n. 30 del 21/12/2021 “Disposizioni di protezione civile per il sostegno finanziario alle attività di prevenzione e monitoraggio delle zone a rischio incendi mediante sistemi aeromobili a pilotaggio remoto”; la legge della Regione Abruzzo n. 31 del 21/12/2021 “Modifiche alla legge regionale 11 febbraio 1999, n. 6 (Norme in materia di tasse automobilistiche regionali) e ulteriori disposizioni”; la legge della Regione Siciliana n. 32 del 18/12/2021 “Interpretazione autentica dell’articolo 20, comma 1, della legge regionale 13 settembre 1999, n. 20, così come modificato dall’articolo 15 della legge regionale 20 novembre 2008, n. 15”; la legge della Regione Siciliana n. 33 del 18/12/2021 “Modifiche alla legge regionale 12 gennaio 2012, n. 8 in materia di Irsap. Disposizioni varie”; la legge della Regione Calabria n. 34 del 23/12/2021 “Rendiconto generale e rendiconto consolidato relativi all’esercizio finanziario 2020”; la legge della Regione Calabria n. 35 del 23/12/2021 “Adozione delle misure conseguenziali al giudizio di Parificazione del rendiconto generale per l’esercizio Finanziario 2020. Variazione al bilancio di previsione 2021-2023”; la legge della Regione Piemonte n. 34 del 27/12/2021 “Modifiche all’articolo 24 della legge regionale 29 maggio 2020, n. 13 (Interventi di sostegno finanziario e di semplificazione per contrastare l’emergenza da Covid-19)”; la legge della Regione Toscana n.51 del 24/12/2021 “Iniziative istituzionali del Consiglio regionale per la valorizzazione delle finalità statutarie. Modifiche alla l.r. 46/2015”; la legge della Provincia autonoma di Bolzano n.15 del 23/12/2021 “Legge di stabilità provinciale per l’anno 2022”.

*****

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore 14.00.
 

Gestisci il consenso ai cookie

Per fornire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per archiviare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o ID univoci su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.

Funzionale

Sempre attivo
L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica.

Statistiche

L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici. L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici anonimi. Senza un mandato di comparizione, una conformità volontaria da parte del vostro Fornitore di Servizi Internet, o ulteriori registrazioni da parte di terzi, le informazioni memorizzate o recuperate per questo scopo da sole non possono di solito essere utilizzate per l'identificazione.

Marketing

L'archiviazione tecnica o l'accesso sono necessari per creare profili di utenti per inviare pubblicità, o per tracciare l'utente su un sito web o su diversi siti web per scopi di marketing simili.