Vai al contenuto

Draghi in Israele: 'Cerchiamo la pace. L'Ucraina entri nell'Ue'

Continua la visita del premier Mario Draghi in Israele. 

Prima tappa odierna è stata la visita al museo dell’Olocausto Yad Vashem a Gerusalemme. Ad accogliere il presidente del Consiglio c’erano il presidente di Yad Vashem Danny Dayan e il ministro della giustizia Gideon Saar.

“Possa il silenzio di questo luogo esserci di aiuto per affrontare la violenza dei nostri tempi”, ha detto il premier Mario Draghi sottolineando che “Lo Yad Vashem testimonia gli orrori della Shoah, il coraggio di chi si oppose ci ricorda il valore della memoria e la lotta all’indifferenza nel contrasto all’antisemitismo. L’Italia è impegnata con forza nella difesa della dignità umana, nel rigetto di ogni forma di odio, nel rifiuto di ogni discriminazione e nella ricerca della pace”.

Draghi ha poi incontrato il premier israeliano Naftali Bennett, “Israele è per l’Italia un paese amico, partner fondamentale, i rapporti stretti si sono consolidati negli ultimi anni”, “vogliamo che la collaborazione in campo medico e scientifico prosegua e si estenda”, ha detto Draghi durante le dichiarazioni congiunte con il primo ministro israeliano Naftali Bennett.

“Vogliamo rafforzare ulteriormente la nostra collaborazione”, ha aggiunto. “Con il primo ministro Bennett abbiamo discusso anche della guerra in Ucraina. L’Italia sostiene e continuerà a sostenere l’Ucraina e il suo desiderio di far parte dell’Europa”, ha aggiunto il presidente del Consiglio. 

“Abbiamo discusso anche del rischio di catastrofe alimentare dovuta al blocco dei porti del Mar Nero – ha proseguito -. Dobbiamo operare con la massima urgenza dei corridoi sicuri per il trasporto del grano. Abbiamo pochissimo tempo, perché tra poche settimane il nuovo raccolto sarà pronto e potrebbe essere impossibile conservarlo”. 

 

Gestisci il consenso ai cookie

Per fornire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per archiviare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o ID univoci su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.

Funzionale

Sempre attivo
L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica.

Statistiche

L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici. L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici anonimi. Senza un mandato di comparizione, una conformità volontaria da parte del vostro Fornitore di Servizi Internet, o ulteriori registrazioni da parte di terzi, le informazioni memorizzate o recuperate per questo scopo da sole non possono di solito essere utilizzate per l'identificazione.

Marketing

L'archiviazione tecnica o l'accesso sono necessari per creare profili di utenti per inviare pubblicità, o per tracciare l'utente su un sito web o su diversi siti web per scopi di marketing simili.