Vai al contenuto

Il D-day del giuramento, tutto pronto per il bis

 Tampone obbligatorio per tutti quelli che entrano in Aula, supercar ed auto storiche, corazzieri a cavallo, Tricolori, campane che suonano e salve di cannone: la liturgia si coniugherà nell’era Covid  per il giuramento di Sergio Mattarella, confermato sabato scorso dal Parlamento in seduta comune integrato dai delegati delle regioni per un altro mandato da presidente della Repubblica.
    A Montecitorio ieri ci sono stati gli ultimi sopralluoghi e le prove della cerimonia considerata più prestigiosa per il Parlamento. Operai hanno dato gli ultimi ritocchi; nelle strade circostanti sono state disposte le transenne per le immancabili chiusure del traffico al passaggio dei cortei presidenziali, e in piazza Montecitorio rappresentanti delle Forze Armate hanno rivisto il piazzamento dei reparti che verranno schierati per rendere gli onori al riconfermato Capo dello Stato dopo il suo giuramento davanti a quanti, in rappresentanza della Nazione, lo hanno eletto.
    L’ ora x è fissata per le 15.30 quando Mattarella, giunto a Montecitorio dal Quirinale con il segretario generale della Camera Fabrizio Castaldi. La campana del Palazzo suona per tutto il percorso finchè il presidente varcherà il portone della Camera dei deputati ricevendo nell’atrio gli onori militari da una compagnia di Carabinieri (all’uscita saranno sostituiti da altrettanti corazzieri) e, poco dopo, il saluto delle Alte cariche.

Attraversando il corridoio d’onore e il Transatlatico ‘punteggiati’ dai commessi di Camera e Senato in alta uniforme, Mattarella ed i presidenti delle Camere entreranno in un’Aula ‘covid free’. L’accesso ai grandi elettori, ai funzionari ed ai pochi giornalisti che potranno documentare in diretta l’evento all’Emiciclo ed alle tribune (senza limiti di capienza) sarà infatti permesso solo a chi, oltre ad indossare la mascherina, avrà avuto esito negativo dal tampone antigenico di terza generazione effettuato (dalle 7.30 alle 14.30 di oggi) esclusivamente presso le postazioni allestite alla Camera (dove il seggio Covid è stato trasformato in una ‘testing area’) e al Senato.
    Entrato in un’Aula impavesata di Tricolori e impreziosita da drappi di velluto, con i banchi del governo tornati al loro posto dopo che la scorsa settimana veniva occupato dalle cabine elettorali, Mattarella giurerà in piedi (“Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservarne lealmente la Costituzione” è la formula).

In quel momento la campana di Montecitorio suonerà e il cannone del Gianicolo sparerà 21 salve di cannone: l’onore riservato ai capi di Stato. Quindi il messaggio del presidente alla Nazione: quello che darà inizio al Mattarella Bis si annuncia breve, anche per contenere al massimo in 45-50 minuti l’intera durata della cerimonia che vedrà ben oltre mille persone fianco a fianco.
    Dopodichè, Mattarella incontrerà il presidente del Consiglio Mario Draghi: con lui ed i presidenti delle Camere uscirà da Montecitorio. Ascoltato sul portone l’Inno di Mameli e passato in rassegna un reparto d’onore, il presidente andrà con il premier all’Altare della Patria e da lì, a bordo di una Lancia Flaminia d’epoca scortata dai corazzieri a cavallo, raggiungerà il Quirinale per la cerimonia di insediamento alla presenza delle Alte Cariche. 
   

Gestisci il consenso ai cookie

Per fornire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per archiviare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o ID univoci su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.

Funzionale

Sempre attivo
L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica.

Statistiche

L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici. L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici anonimi. Senza un mandato di comparizione, una conformità volontaria da parte del vostro Fornitore di Servizi Internet, o ulteriori registrazioni da parte di terzi, le informazioni memorizzate o recuperate per questo scopo da sole non possono di solito essere utilizzate per l'identificazione.

Marketing

L'archiviazione tecnica o l'accesso sono necessari per creare profili di utenti per inviare pubblicità, o per tracciare l'utente su un sito web o su diversi siti web per scopi di marketing simili.