Vai al contenuto

Il governo ha giurato, è in carica. Meloni: 'Serviremo l'Italia con orgoglio, ora subito al lavoro'

Nasce il governo di centrodestra. Giorgia Meloni e i 24 ministri hanno giurato nelle mani del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Dopo il giuramento al Quirinale la premier Meloni e tutti i ministri si sono messi in posa per la foto di rito con il Capo dello Stato. Successivamente un breve scambio di saluti con il presidente della Repubblica nella sala degli specchi. Meloni, dopo il giuramento del governo, ha passato in rassegna il picchetto d’onore nel cortile del Quirinale e poi è salita a bordo dell’auto del presidente del Consiglio per lasciare il palazzo.

“Ecco la squadra di Governo che, con orgoglio e senso di responsabilità, servirà l’Italia. Adesso subito al lavoro”, ha twittato la premier Giorgia Meloni appena uscita dal Quirinale dopo il giuramento del suo governo.

IL VIDEO DEL GIURAMENTO

LA CRONACA DELLA GIORNATA

11.24 – “Ecco la squadra di Governo che, con orgoglio e senso di responsabilità, servirà l’Italia. Adesso subito al lavoro”. Lo twitta il premier Giorgia Meloni appena uscita dal Quirinale dopo il giuramento del suo governo.

11.08 – La premier Giorgia Meloni, dopo il giuramento del governo ha passato in rassegna il picchetto d’onore nel cortile del Quirinale e poi è salita a bordo dell’auto del presidente del Consiglio per lasciare il palazzo.

11.07 – I ministri, dopo il giuramento al Quirinale, stanno lasciando alla spicciolata, a piedi, il palazzo uscendo dall’ingresso principale che dà su piazza del Quirinale.

10.58 – “Congratulazioni Giorgia Meloni per la formazione del tuo governo! E’ un grande giorno per la destra europea!”. Lo scrive in un tweet il premier ungherese Viktor Orban.

10.48 – “Congratulazioni a Giorgia Meloni, la prima donna premier in Italia. L’Europa sta affrontando enormi sfide. Aiutiamo i nostri cittadini e sosteniamo l’Ucraina rimanendo uniti e determinati. L’Europa ha bisogno dell’Italia. Insieme supereremo ogni difficoltà. Buon lavoro!”. Lo scrive in un tweet in italiano la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola.

10.43 – “Congratulazioni a Giorgia Meloni per la sua nomina a presidente del Consiglio italiano, la prima donna a ricoprire questo ruolo. Sono pronta e sono lieta di lavorare insieme al nuovo Governo in modo costruttivo per rispondere alle sfide che ci attendono”. Lo scrive in un tweet in italiano la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen.

10.38 – “Congratulazioni a Giorgia Meloni che assume l’incarico di prima premier donna dell’Italia. Lavoriamo insieme a beneficio dell’Italia e dell’Ue”. Lo ha scritto in un tweet in inglese il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. “La aspetto al Consiglio europeo per lavorare insieme per il bene dell’Unione europea”, ha aggiunto in italiano.

10.34 – Governo ha giurato, è in carica

10.13 – I ministri del nuovo governo stanno giurando nelle mani del Capo dello Stato Sergio Mattarella.

10.11 – Meloni giura nelle mani di Mattarella

9.54 – Al Quirinale per assistere al giuramento del nuovo governo sono appena arrivati il compagno di Giorgia Meloni, Andrea Gianbruno, insieme a Ginevra la loro figlia. I due sono arrivati con la Cinquecento bianca che ha usato la leader di Fdi prima di ricevere l’incarico. Con loro anche lo staff della premier incaricata.

9.46 – Ministri pronti per il giuramento al salone delle Feste al Quirinale. Tra i primi ad entrare Roberto Calderoli e Raffaele Fitto. I due vicepremier Matteo Salvini e Antonio Tajani siedono in prima fila uno accanto all’altro. In look total white Maria Elisabetta Alberti Casellati e Alessandra Locatelli accanto a Eugenia Roccella. Nel salone delle Feste del Quirinale ci sono anche i familiari dei ministri. In prima fila tra gli ospiti la compagna di Matteo Salvini, Francesca Verdini, con i figli del leader della Lega.

9.30 – Il neo ministro degli Esteri e futuro vicepremier Antonio Tajani è appena arrivato al Quirinale per il giuramento del governo. Poco prima di lui a fare il loro ingresso erano stati Gilberto Pichetto ministro della Pubblica Amministrazione, Elisabetta Alberti Casellati neo ministro per le Riforme. Al Colle anche il ministro della Giustizia Carlo Nordio, Guido Crosetto che guiderà il dicastero della Difesa, Eugenia Roccella ministro della Famiglia e natalità. Al Quirinale è arrivato anche Adolfo Urso, neo ministro delle Imprese e del made in Italy.

9.24 – La delegazione della Lega è arrivata al Quirinale. Il leader della partito Matteo Salvini, neo ministro per le Infrastrutture e vicepremier è accompagnato dai suoi figli e della compagna Francesca Verdini. Ad attenderlo Roberto Calderoli, ministro per gli Affari Regionali, Alessandra Locatelli ministro per la disabilità e Giancarlo Giorgetti, neo ministro per l’Agricoltura.

9. 08 – La neo ministra del Lavoro Marina Calderone è appena arrivata al Quirinale dove alle 10 si terrà il giuramento del nuovo governo. Poco prima era arrivato Luca Ciriani, ministro dei Rapporti con il Parlamento accompagnato dalla sua famiglia. Al Colle anche Roberto Calderoli designato per gli Affari Regionali e Francesco Lollobrigida neo ministro dell’Agricoltura e sovranità alimentare.

8.56 – Gennaro Sangiuliano, scelto da Giorgia Meloni per guidare il dicastero della Cultura è stato il primo ministro ad arrivare al Quirinale. Dopo di lui a fare il suo ingresso è stata Anna Maria Bernini, ministro per l’Università e Daniela Santanchè, ministro del Turismo. Arrivato al Quirinale anche Giuseppe Valditara che andrà al ministero dell’Istruzione e Merito accompagnato dalla sua famiglia.

Sono 24 i ministri del nuovo governo

Gestisci il consenso ai cookie

Per fornire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per archiviare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o ID univoci su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.

Funzionale

Sempre attivo
L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica.

Statistiche

L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici. L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici anonimi. Senza un mandato di comparizione, una conformità volontaria da parte del vostro Fornitore di Servizi Internet, o ulteriori registrazioni da parte di terzi, le informazioni memorizzate o recuperate per questo scopo da sole non possono di solito essere utilizzate per l'identificazione.

Marketing

L'archiviazione tecnica o l'accesso sono necessari per creare profili di utenti per inviare pubblicità, o per tracciare l'utente su un sito web o su diversi siti web per scopi di marketing simili.