Vai al contenuto

Le proposte dei partiti sul tavolo di Palazzo Chigi

C’è chi propone uno scostamento di bilancio per finanziare un provvedimento da 30 miliardi contro il caro bollette, chi un sistema di “prezzi amministrati” a livello nazionale sull’energia. Mentre il governo valuta i margini di un possibile nuovo intervento a sostegno di famiglie e imprese, i partiti – in maniera più o meno formale – stanno facendo arrivare le loro proposte a Palazzo Chigi.

PD – Il partito di Enrico Letta, in attesa delle decisioni dell’Europa, pensa ad un sistema di prezzi amministrati per i prossimi 12 mesi, una sorta di tetto nazionale al prezzo dell’elettricità. Inoltre, chiede di raddoppiare il credito d’imposta per l’energia con l’obiettivo di recuperare parte degli enormi aumenti in corso.

EV e SI – La federazione Europa Verde-Sinistra Italiana vorrebbe tassare al 100% gli extraprofitti delle società energetiche per ridistribuire le risorse tra famiglie e imprese.

M5S – Il Movimento spinge da tempo per uno scostamento di bilancio (indicato anche nel documento consegnato lo scorso luglio al premier Mario Draghi). La proposta del leader Giuseppe Conte è di “recuperare i 9 miliardi di extraprofitti (delle società energetiche) persi per strada dal governo”, estendendo “questa tassazione anche ai settori farmaceutico e assicurativo”.

IL TERZO POLO – Carlo Calenda punta in primis a “dimezzare il costo dell’energia subito e portarlo a 100 euro Mwh per imprese energivore e gasivore”. Si propone che il Gse compri tutte le fonti di produzione dell’energia elettrica (per il gas a prezzo di mercato, per le rinnovabili al prezzo fisso di 70 euro per MWh). Tale mediazione permetterebbe di abbassare i costi.

FDI – Per il partito di Giorgia Meloni la soluzione principale è un tetto al prezzo del gas a livello europeo, sul fronte nazionale punta a scollegare il prezzo dell’energia da quello del gas. Inoltre, secondo Fratelli d’Italia, sarebbe necessario un meccanismo automatico che riversi gli introiti dell’extragettito Iva a famiglie e imprese.

LEGA – Il cavallo di battaglia di Matteo Salvini è il decreto da 30 miliardi, da finanziare anche con scostamento di bilancio, per prevenire “un autunno molto complicato”. La Lega chiede fondi da destinare a famiglie e imprese strozzate dal caro bollette, ma anche un prezzo amministrato dell’energia che consenta un rincaro massimo del 4%.

FI – Anche Forza Italia batte molto sulle misure da spingere a livello europeo, in particolare il tetto al prezzo del gas. Il partito di Silvio Berlusconi vorrebbe far pagare le bollette nella stessa misura dell’anno scorso e abbattere l’Iva sui beni di prima necessità come pane, pasta, latte.

Gestisci il consenso ai cookie

Per fornire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per archiviare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o ID univoci su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.

Funzionale

Sempre attivo
L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica.

Statistiche

L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici. L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici anonimi. Senza un mandato di comparizione, una conformità volontaria da parte del vostro Fornitore di Servizi Internet, o ulteriori registrazioni da parte di terzi, le informazioni memorizzate o recuperate per questo scopo da sole non possono di solito essere utilizzate per l'identificazione.

Marketing

L'archiviazione tecnica o l'accesso sono necessari per creare profili di utenti per inviare pubblicità, o per tracciare l'utente su un sito web o su diversi siti web per scopi di marketing simili.