Vai al contenuto

Mattarella, Italia lavori in team, sia sempre così

All’Italia serve – e servirà sempre – un lavoro di squadra, un’unità d’intenti per raggiungere gli obiettivi che servono al Paese. Sergio Mattarella visita a sorpresa la portaerei Cavour, l’ammiraglia della flotta navale italiana, al largo di Civitavecchia e sembra già pensare al futuro prossimo, all’Italia che il voto del 25 settembre disegnerà. Il presidente della Repubblica prende la parola sulla Cavour e parla ai marinai schierati sottolineando l’importanza del loro lavoro, decisivo in queste settimane di tensioni internazionali: la flotta compie continui pattugliamenti in operazioni congiunte con altre unità Nato a controllo di un Mediterraneo mai così affollato di unità russe. Ma il capo dello Stato non rinuncia ad una osservazione più politica che militare: “vi ringrazio per quello che fate. Quello che diceva poco fa il comandante è molto importante, cioè che da solo non potrebbe far nulla perché è la squadra nel suo complesso, il team che permette ad una realtà così importante come la nave Cavour di realizzare tutti i suoi compiti”. Una premessa che il presidente estende all’Italia: “e questa è una regola generale che vale anche per il nostro Paese e mi auguro che sia sempre così e sempre più così”.

Non aggiunge altro il capo dello Stato che in questa fase di campagna elettorale si tiene ben lontano da qualunque intervento che possa essere strumentalizzato o letto come un’interferenza. Ecco perchè nella sua lunga visita alla portaerei Mattarella si limita poi a ricordare l’importanza delle missioni della Marina militare: “in questo equilibrio, in questa articolazione – ha aggiunto – le forze armate sono elemento di primaria importanza, sempre più circondate dall’affetto dei nostri cittadini. Quello che avviene nei mari intorno a noi vede la Marina particolarmente impegnata e attenta e questo rafforza la fiducia dei cittadini e la mia personale. Consente di guardare con tranquillità anche alle tensioni che sono presenti nel mondo”. Insieme al ministro della Difesa Lorenzo Guerini il presidente ha visitato la Cavour assistendo anche ad alcune esercitazioni.

Arrivato a bordo di un elicottero il Capo dello Stato ha subito indossato un cappellino blu della Marina e ha visitato l’ospedale di bordo e la sala operativa dove gli hanno spiegato le funzioni radar e mostrato gli strettissimi contatti delle navi italiane con altre unità dell’Alleanza atlantica. Gran finale con alcuni decolli dei jet dalla portaerei ed una immersione di un sommergibile tra le altre unità della flotta che accompagnava la Cavour.

Gestisci il consenso ai cookie

Per fornire le migliori esperienze, utilizziamo tecnologie come i cookie per archiviare e/o accedere alle informazioni del dispositivo. Il consenso a queste tecnologie ci consentirà di elaborare dati come il comportamento di navigazione o ID univoci su questo sito. Il mancato consenso o la revoca del consenso può influire negativamente su determinate caratteristiche e funzioni.

Funzionale

Sempre attivo
L'archiviazione tecnica o l'accesso sono strettamente necessari al fine legittimo di consentire l'uso di un servizio specifico esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente, o al solo scopo di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica.

Statistiche

L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici. L'archiviazione tecnica o l'accesso che viene utilizzato esclusivamente per scopi statistici anonimi. Senza un mandato di comparizione, una conformità volontaria da parte del vostro Fornitore di Servizi Internet, o ulteriori registrazioni da parte di terzi, le informazioni memorizzate o recuperate per questo scopo da sole non possono di solito essere utilizzate per l'identificazione.

Marketing

L'archiviazione tecnica o l'accesso sono necessari per creare profili di utenti per inviare pubblicità, o per tracciare l'utente su un sito web o su diversi siti web per scopi di marketing simili.